Allevamento avicolo: pascolo e lettiera

0
182
allevamento avicolo pascolo e lettiera

In questo articolo si desidera precisare due aspetti dell’allevamento un po’ particolari che riguardano l’allevamento avicolo: il pascolo e la lettiera.

Nello specifico, l’ombreggiamento del pascolo e la realizzazione della lettiera permanente per l’allevamento avicolo.

Ombreggiamento del pascolo allevamento avicolo

In primavera ed estate il pascolo è sempre utilizzato dagli animali da cortile fin dalle prime ore del mattino.

Il caldo eccessivo e l’intensa irradiazione del sole non è però gradita agli animali. Infatti, durante le ore più calde della giornata cercano posti ombreggiati per il riposo.

L’energia solare incidente su ampie zone verdi viene in gran parte utilizzata dalla vegetazione per processi traspiratori e fotosintetici, provocando un sensibile abbassamento della temperatura dell’aria.

È necessario quindi che il pascolo sia investito con piante da frutto (melo, pero, vite, actinidia, ecc,); o da legno (ciliegio, pioppo, noce, ecc.) per garantire l’ombreggiamento estivo e il riscaldamento del terreno durante l’inverno.

La presenza di siepi è molto utile per la diversificazione ambientale e per il benessere degli animali che vi cacciano insetti e bacche.

Quando questo non è possibile si consiglia la realizzazione di zone ombreggiate utilizzando appositi teli sostenuti da pali in legno o in ferro.

Lettiera permanente allevamento avicolo

La lettiera permanente è il pavimento dove gli animali si muovono, riposano, giocano e defecano.

Deve essere abbondante perché deve durare per tutto il ciclo di allevamento degli animali e consentire l’assorbimento e la fermentazione delle loro deiezioni.

Uno strato sufficiente è costituto da 10-15 cm di truciolo di legno; deve essere distribuito uniformemente su tutto il pavimento.

Il tipo di legno da cui deriva il truciolo non è importante purché si tratti di legno naturale.

Non deve, infatti, essere utilizzato truciolo derivante dalla levigatura o lavorazione di mobili, serramenti, ecc. perché potrebbe contenere residui di vernici o resine tossiche per gli animali.

Il truciolo di legno può sere reperito presso i principali negozi di prodotti zootecnici oppure recuperato direttamente da falegnamerie della zona.

Igiene della lettiera permanente

Al fine di garantire igiene all’interno degli spazi calpestabili nel pollaio, è necessario prima di tutto sapere che:

  • Lo spazio calpestabile complessivo minimo sia di circa 2,5 mq per esemplare: in questo modo le galline possono avere comunque una certa libertà di movimento in caso in cui non sia loro consentito di accedere al pascolo. Spesso i recinti-giardini dei pollai che si trovano in commercio sono piccoli e qualora non si disponga di un’area di pascolo- parchetto esterna, sarà necessario provvedere ad ampliare quest’area fino alla dimensione minima necessaria, a seconda del numero di esemplari ospitati;
  • La superficie calpestabile dev’essere gestita come una “lettiera permanente”: Il terreno del recinto-giardino, sia per il continuo razzolare delle galline, sia per la produzione e distribuzione degli escrementi, diventerà “terra bruciata”, Perciò, per mantenerlo igienico, dovremo gestirlo come una vera e propria lettiera, evitando che le galline si trovino a contatto con un terreno freddo ed umido, favorendo la corretta fermentazione degli escrementi.

L’ideale, per agevolare l’assorbimento, la fermentazione e il compostaggio degli escrementi è ricoprire tutta la superficie calpestabile con uno strato di qualche centimetro di paglia o un apposito truciolato di legno che potrebbe intossicare o uccidere le galline a causa della presenza di sostanze nocive nel legno.

Una lettiera così composta, verrà “lavorata” dal razzolare delle galline, che esporranno all’aria e al sole anche le parti più umide, rivoltandole via via.

  • La lettiera può essere rimossa e sostituita una o due volte all’anno: una volta rimossa, prima di essere utilizzata come concime, dev’essere fatta “maturare” almeno per un anno. Consigliamo di effettuare questa pulizia a fine inverno e a fine estate.

Le lettiere per l’allevamento avicolo

CIEFFE s.r.l. è specializzata nella vendita e fornitura all’ingrosso di trucioli di legno vergine, la lolla di riso e la paglia pallettizzata per l’allevamento avicolo.

  • L’azienda seleziona solo i trucioli di legno più fini per rendere altamente confortevole la lettiera del pollame. I trucioli di legno sono depolverati, assorbenti, facile da stendere e riducono la diffusione dell’ammoniaca nell’ambiente.
  • Per l’allevamento di tacchini, polli ed animali simili, i prodotti di CIEFFE s.r.l. sono quelli che si prestano maggiormente per questo tipo di coltura rispetto ad altre lettiere per allevamenti. La robustezza della fibra dei trucioli di legno permette una maggiore resistenza nel tempo, consentendo l’utilizzo della lettiera per il ciclo completo, senza sostituzioni e grossi impegni di manodopera.
  • La paglia pellettata di CIEFFE s.r.l. non solo rispetta l’ambiente ma, annualmente, vanta un consumo molto contenuto che si traduce in risparmio di lavoro e denaro; caratteristica molto vantaggiosa soprattutto per gli allevamenti di tacchini.

I trucioli di abete e pino garantiscono una lettiera salutare e areata che migliora gli standard igienici per l’intera durata dei cicli di allevamento mentre con la paglia pellettata, avrete fino al 75% in meno di letame rispetto alla paglia normale.

Scopri di più sulle nostre lettiere per allevamenti avicoli