Le mosche in allevamento: troppi fastidi per puntare alla produttività

0
30
Mosche Allevamento

Le mosche in allevamento sono un terribile nemico con cui lottare. Infatti vanno a minacciare il benessere degli animali e quindi i tuoi bilanci aziendali.

Questo perché, la continua presenza di questi insetti, accresce lo stato di stress degli animali che si accumula nei vari mesi dell’anno, sopratutto ora che fa molto caldo.

L’animale infatti, prova di tutto per liberarsi da questo fastidio: agita la coda, alza ripetutamente le zampe, scalcia e scuote la testa cercando ogni forma di sollievo.

Questi dispendi energetici sul piano fisico passano troppo spesso in secondo piano pur essendo in realtà molto rilevanti.

Infatti, con l’andare del tempo, si rilevano riduzioni nelle produzioni di latte, ma ancora troppo spesso gli allevatori assoggettano tali defezioni solamente alle temperature estive e quindi allo “stress da caldo”.

Inoltre, una grande presenza di questi insetti, equivale ad un abbassamento delle condizioni igieniche generali del complesso aziendale.

Questo perché le mosche provocano mastiti, infiammazioni cutanee e delle mucose.

Purtroppo però il problema delle mosche è molto presente negli allevamenti per colpa di rifiuti organici e del materiale fecale.

Per questo è importante riservare delle attenzioni al controllo delle mosche infestanti, ovverosia alla gestione delle lettiere e dei reflui.

Ti potrebbe anche interessare: Lettiera per bovini: la corretta gestione e il buon mantenimento

Mosche in allevamento: La strategia difensiva per l’allevatore

È quasi impossibile eliminare del tutto il problema delle mosche, ed anzi, è molto probabile che ti troverai ad affrontarlo in modo ciclico.

Ciò nonostante, si possono mettere in campo alcuni accorgimenti per limitare questo problema a soglie sopportabili.

La misure basilari per il controllo delle mosche consistono, nella corretta gestione delle deiezioni, corroborata dalla pulizia generale del sito.

Viceversa, le azioni dirette consistono nell’applicazione di insetticidi ad azione anti-larvale direttamente sulle deiezioni stanziali e nelle porzioni di lettiera non soggette a calpestio animale, o su ogni frazione organica semisolida soggetta a fermentazione che non viene asportata.

La lotta diretta prosegue con il controllo dei superstiti attraverso l’applicazione di moschicidi, ed esche attrattive per una tecnica di cattura ecologica.

LETTIERE PER ALLEVAMENTI BOVINI DA LATTE